Francaise
English

ALBENGA E IL SUO ENTROTERRA | WHALE WATCHING | MANIFESTAZIONI | LINKS | GROTTE DI TOIRANO | GALLERY | ALASSIO


LA VIA DEL SALE

La via del sale era un tracciato che anticamente alimentava il commercio del sale. Non esisteva un'unica via del sale; i varì popoli emiliani, lombardi e piemontesi avevano ognuno la propria rete di sentieri e collegamenti per portare le merci, principalmente lana ed armi, verso il mare e recuperare il sale, allora prezioso per la conservazione degli alimenti.

Mettendo in comunicazione la Pianura padana con la Liguria o i territori francesi della Provenza, permetteva il commercio di questo materiale prezioso, elemento indispensabile per l'alimentazione e la conservazione dei cibi, di difficoltoso reperimento nelle regioni del settentrione lontane dal mare.

Dopo la caduta dei Longobardi a opera di Carlo Magno il Sacro Romano Impero costituì i feudi imperiali con lo scopo di mantenere un passaggio sicuro verso il mare; assegnò questi territori a famiglie fedeli che dominarono per secoli questi feudi, controllando le vallate e garantendo, in cambio di gabelle, la sicurezza dei convogli.

Ove possibile, nella pianura, si preferiva effettuare il trasporto per via fluviale per limitare i costi, medianti grandi chiatte che arrivavano a trasportare anche 60 tonnellate di sale per carico.

Il trasporto su terreni accidentati veniva effettuato a dorso di mulo poiché le strette e disagevoli mulattiere che si inerpicavano sui pendii e nelle valli non permettevano il passaggio di carri.

Oggi le vie del sale, perso il loro valore commerciale, sono divenute meta di escursioni e trekking, snodandosi in ambienti integri e di particolare interesse naturalistico.

Testo by Wikipedia

<< Torna Indietro

[HOME] [SERVIZI] [PIAZZOLE] [GALLERIA FOTO] [ESCURSIONI] [LISTINO PREZZI]


ERLI: PONTE ETA' TARDO ROMANICA

 

Camping Delfino - Via Aurelia, 23 - 17031 Albenga (SV) - Tel. & Fax +39.0182.51998 - Tel. +39.0182.555085 - info@campingdelfino.it - p.iva: 00938590098

Deutsch